Notizie locali

Archivio

Lodi: sfruttamento ed evasione nell'autotrasporto, fondi neri per oltre 20 mln

Di Redazione

Milano, 19 mag. (Adnkronos) - Una ditta di autotrasporto, tra i leader nel trasporto per conto terzi con 150 dipendenti, che era anche una sorta di "organizzazione criminale". L'inchiesta della Guardia di finanza di Lodi che ha portato a 17 indagati e cinque misure cautelari, tra cui gli arresti domiciliari del titolare del gruppo Plozzer, ha ricostruito una vera e propria galassia di società costituite con l'unico scopo di evadere il fisco. La gdf ha ricostruito oltre 60 milioni di fatture emesse per operazioni inesistenti, che hanno hanno permesso di creare fondi neri "per oltre 20 milioni di euro" in parte riciclati, e in parte reimpiegati nelle attività aziendali, e che "hanno consentito a questa impresa criminale di accaparrarsi enorme fette di mercato della grande distribuzione organizzata, tanto da farla divenire uno dei gruppi di riferimento nazionale per il trasporto delle merci deperibili". Le misure cautelari hanno permesso di sequestrare beni per altrettanti 20 milioni di euro, tra cui, ha spiegato il comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Lodi, Domenico Lamarta, tra motrici e rimorchi, sette auto di lusso e contanti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: