Notizie locali

Archivio

Francia: Les Echos, fondatore Bricorama pronto a entrare in Chantiers Atlantique

Di Redazione

Parigi, 29 gen. (Adnkronos) - In Francia si lavora al piano B dopo lo stop all'accordo con Fincantieri che prevedeva che il gruppo italiano rilevasse il 50% dei Chantiers de l'Altantique, ex Stx France. Il fondatore del retailer del bricolage Bricorama, Jean-Claude Bourrelier, rileva 'Les Echos', sarebbe pronto a fare il suo ingresso nel capitale sociale dei Chantiers de l'Atlantique impegnandosi per almeno 10 anni senza ricevere alcun dividendo in modo da accompagnare i cantieri di Saint-Nazaire verso una transizione ecologica che prevederebbe la costruzione di navi 'green'. Bourrelier, che ha ceduto Bricorama per circa 400 milioni di euro a Bricomarché, scrive il quotidiano economico francese, sarebbe pronto a investire attraverso la sua società Bourrelier Group che opera attualmente nel settore delle energie rinnovabili con la sua controllata Nouvergies al fianco degli azionisti attuali.

Pubblicità

Attualmente i Chantiers de l'Atlantique sono controllati all'84,34% dallo Stato francese attraverso l'agenzia di partecipazioni dello Stato (Ape). Naval Group detiene l'11,67%, i dipendenti del gruppo il 2,4% e aziende locali l'1,59%.

Il sindaco di Saint-Nazaire, David Samzun in un'intervista a 'Les Echos' ha spiegato che la necessità "non era un partner industriale" perché la strategia del management guidato da Laurent Castaing va già nella direzione giusta: "quello di cui abbiamo bisogno è robustezza, affidabilità e di una persona innamorata dell'industria francese che possa mantenere la libertà e la flessibilità del management". Quello che bisogna evitare "è un investitore o un fondo di pensione che voglia ricavare dal suo investimento un'opportunità finanziaria o fiscale", aggiunge il sindaco.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: