Notizie locali

Archivio

Milano: fingono vendita bitcoin e lo rapinano, arrestati due minori

Di Redazione

Milano, 29 gen. (Adnkronos) - Due ragazzi di 17 anni hanno finto di voler vendere bitcoin a un 46enne di Verona per poi aggredirlo brutalmente, in strada, una volta arrivati all'appuntamento. Per questo, ieri, i carabinieri della stazione di Paullo (Milano) hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due ragazzi. L'efferata rapina è stata commessa a Paullo lo scorso 24 settembre. La vittima, un rumeno, aveva pubblicato un annuncio di compravendita di Bitcoin su Internet e si era accordata con i due falsi venditori per consegnargli denaro contante in cambio di analoga cifra in criptovaluta.

Pubblicità

Una volta giunti all'appuntamento, i due giovani hanno aggredito brutalmente il 46enne colpendolo con calci e sferrandogli diversi pugni sul viso fino a farlo cadere a terra, impossessandosi dello zaino con all'interno il suo pc portatile e 2mila euro in contanti, facendo perdere le proprie tracce. Le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica dei Minorenni di Milano, "hanno consentito di raccogliere univoci e determinanti elementi di responsabilità a carico dei due giovani".

I militari della stazione di Paullo li hanno rintracciati anche attraverso l'analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza e la collaborazione della vittima, che ha denunciato sin da subito il fatto. I due giovani ora sono in carcere al Beccaria di Milano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: