Notizie locali

Archivio

Giustizia: M5S, 'al centro nostro lavoro per migliorare Paese'

Di Redazione

Roma, 29 gen. (Adnkronos) - “Il grande lavoro portato avanti per riformare la nostra Giustizia è stato riconosciuto anche oggi, durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario. Sono tanti i punti dove si è concentrata l'azione del ministro Bonafede per migliorare le carenze e le fragilità del sistema, potenziare la lotta alle mafie, all'usura e alla corruzione e, anche in questo anno difficile, la giustizia non ha mai smesso di operare, aumentando la digitalizzazione e concentrandosi su interventi mirati e rapidi, per mettere in sicurezza per esempio le persone più fragili all'interno degli istituti penitenziari”. Lo dichiarano i deputati e le deputate del MoVimento 5 Stelle della commissione Giustizia alla Camera.

Pubblicità

“Azioni riconosciute anche negli interventi del Procuratore generale Giovanni Salvi e del primo presidente della Corte di Cassazione Pietro Curzio. Un lavoro che si è concentrato anche per potenziare la tutela delle donne: con la legge sul Codice rosso è stata creata una corsia preferenziale per le indagini che riguardano la violenza di genere. Ora abbiamo riforme importanti in commissione Giustizia alla Camera e al Senato da portare avanti: quelle dei processi civili e penali, del CSM e dell'ordinamento giudiziario, e tutto il lavoro sul Recovery plan che, come ha ricordato il ministro Bonafede nel suo discorso in Cassazione questa mattina, prevede già stanziamenti di 2 miliardi e 300 milioni di euro per le assunzioni finalizzate alla riduzione dell'arretrato; nonché 470 milioni per l'edilizia giudiziaria. Migliorare il nostro sistema giudiziario e renderlo più efficiente, rapido e sicuro, è per noi fondamentale per rispondere ai bisogni dei cittadini, nel rispetto dei principi dettati dalla nostra Costituzione e per preparare il Paese a nuove sfide e al raggiungimento degli obiettivi futuri che ci attendono”, concludono.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: