Notizie locali

Archivio

Consultazioni: Crimi, 'ragioni crisi incomprensibili a noi e cittadini'

Di Redazione

Roma, 29 gen. (Adnkronos) - "Fatico a comprendere quel che sta accadendo, in un momento così delicato, non meritiamo quello che stiamo vivendo, c'è bisogno di stabilità, di rimboccarci le maniche e lavorare, ci vuole un nuovo corso. Solo lavorando seriamente potremo rialzarci. C'è un'Italia piena di energia che vuole lavorare" e "siamo stufi di certi teatrini". Lo dice il capo politico M5S Vito Crimi, dopo l'incontro con il Presidente della Repubblica per le consultazioni, leggendo un sms inviatogli da un sindaco di un piccolo comune di montagna, "per giunta terremotato".

Pubblicità

La politica deve rispondere adeguatamente risolvere i problemi" e disinnescare una crisi le cui ragioni sono "incomprensibili persino a noi" oltre che "ai cittadini".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: