Notizie locali

Archivio

**Governo: Fico in campo per ricucire, a lavoro su Conte ter tra mille ostacoli** (2)

Di Redazione

(Adnkronos) - Perché nuove perdite potrebbero registrarsi nelle file del Senato, stavolta in quelle occupate dai grillini. E neutralizzare i voti dei cosiddetti Responsabili, messi insieme a stento e con estrema fatica. Barbara Lezzi è un nome tra gli altri, seppur di peso: aveva messo nero su bianco che mai avrebbe votato un governo con Iv dentro, nuovamente in maggioranza. E oggi ha tuonato su Facebook chiedendo a gran voce che il cambio di linea venga messo ai voti: se ancora con Renzi lo decidano gli attivisti. Ma Lezzi potrebbe non esser sola: è noto che i senatori erano quelli più agguerriti contro Renzi, i più temerari sulla linea del 'mai più'.

Pubblicità

Anche Nicola Morra non nasconde lo scetticismo: "Se ci trasformiamo in dorotei ne prenderò atto e tornerò a casa. Io sono in una casa politica per fare la 'guerra' per il cambiamento: se il cambiamento questa casa politica non lo vuole più fare ne prenderò atto e non escludo le dimissioni", dice all'Adnkronos il presidente della Commissione Antimafia.

Fico ha avanti davanti a sé quattro giorni per cercare risposte, mentre nel Pd e nel M5S si fanno spazio i timori che Renzi possa alzare la posta, rendendo una strada già stretta un vicolo cieco, senza vie d'uscita. Fico dovrà sminare, tentare la strada della mediazione, lì dove lo stesso Conte ha fallito. E c'è già chi va oltre e guarda al presidente della Camera come possibile premier se la carta Conte dovesse saltare. Ma chi lo conosce bene sa che il presidente della Camera non ambisce a Palazzo Chigi, ha un ottimo rapporto con Conte "e mai lo pugnalerebbe, mai. Tutti ma non Fico...", dice un ministro grillino di peso. Sullo sfondo restano tutte le altre ipotesi, da un governo istituzionale (sempre forti le voci su Marta Cartabia e Luciana Lamorgese) fino al voto anticipato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: