Notizie locali

Archivio

**Governo: Palazzini (Cnesc), 'chiediamo a Draghi 800mln in tre anni per i giovani servizio civile'**

Di Redazione

Roma, 19 feb. (Adnkronos) - Servizio civile universale: 125.286 domande di partecipazione a dimostrazione dell'entusiasmo dei giovani, della loro voglia di darsi da fare, di contribuire a costruire una società più giusta, inclusiva e resiliente. Ma i fondi a disposizione non bastano. E per oltre la metà dei giovani richiedenti potrebbe restare un sogno l'aspirazione ad essere protagonisti attivi nei territori dopo un anno di pandemia.

Pubblicità

"Ogni giovane costa 5400 euro per un anno di servizio, comprendente l'assegno mensile e la copertura assicurativa di 60 euro. Occorrerebbero dunque oltre 676 milioni di euro ma per il 2021 ne abbiamo 300, dunque meno della metà". E c'è anche "un piccolo giallo la legge di stabilità eroga fondi per 300 mln nel 2021 ed altrettanti nel 2022; ma nel 2023 solo 97,5 milioni", rileva conversando con l'Adnkronos Licio Palazzini, presidente del Cnesc, la Conferenza nazionale degli Enti Servizio Civile, che riunisce le principali organizzazioni italiane che promuovono i progetti.

Cosa chiedete dunque al nuovo Governo Draghi e ed alla nuova autorità politica che sarà delegata al Servizio Civile? "Ci auguriamo di passare ad un contingente di almeno 80mila posizioni nel più breve tempo possibile; che sia sanata quanto prima questa dimenticanza nella legge di stabilità e sia coperto il 2023. Dunque domandiamo lo stanziamento di complessivi 800 mln in tre anni destinati a 240mila giovani in servizio civile", risponde il presidente della Cnesc.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: