Notizie locali

Archivio

Gregoretti: Salvini, 'confermata linea condivisa', e a sorpresa spunta nome Palamara/Adnkronos (2)

Di Redazione

(Adnkronos) - Poco prima delle 13, uscendo dall'aula bunker, con accanto la ex ministra Giulia Bongiorno, la sua legale di fiducia, Matteo Salvini si è fermato a parlare con i cronisti. Ha annunciato anche che la Lega sarà presente nella squadra del Viminale. E parlando del processo ha spiegato: "A rischiare 15 anni di galera sono io. Tutti pontificano, tutti chiacchierano, ma in aula bunker dove ci sono i processi di mafia c'è Matteo Salvini da imputato. Io oggi ho sentito una ricostruzione coerente e corretta dei fatti. Quello che facevamo lo facevamo insieme. "Non abbiamo chiamato mai altri a correi - ha aggiunto- nel senso che io non ho mai alzato il dito contro Conte, Di Maio, Lamorgese che non sono colpevoli neanche loro perché molto semplicemente riteniamo che non ci sia alcun reato. Tutti attuavano le stesse politiche di governo". Insomma, tutti soddisfatti.

Pubblicità

La ministra ha riferito che comunque "Ogni evento fa storia a se' ed ha le sue peculiarità", ha detto Lamorgese. Parlando anche delle complicazioni determinate dalla pandemia da Covid, con le difficoltà di trovare un porto adatto. E ha parlato anche delle navi quarantena. L'udienza preliminare è stata aggiornata al prossimo 5 marzo quando verrà sentito l'ambasciatore Maurizio Massari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: