Notizie locali

Archivio

**Governo: rush finale per sottosegretari, incognita su 'quota' Draghi** (2)

Di Redazione

(Adnkronos) - Per quanto riguarda i 5 Stelle, oltre alla Castelli al Mef, si parla per la Giustizia di Francesca Businarolo che però deve vedersela con l'ex-capogruppo, Gianluca Perilli, in un dicastero cruciale per i grillini che dovranno mettere in sicurezza le loro battaglie, a partire dalla riforma della prescrizione. Altra battaglia da difendere: quella del reddito di cittadinanza e per il dicastero del Lavoro, guidato dal dem Andrea Orlando, si fa il nome della deputata Maria Pallini, nel team del futuro proprio come 'facilitatrice' delle tematiche sul lavoro.

Pubblicità

Per lo Sviluppo economico si fa il nome di Carla Ruocco, anche se sulla deputata 'pesa' il fatto di essere presidente della commissione di inchiesta sulle banche e lasciare quel posto aprirebbe una nuova partita in Parlamento in un Movimento già alle prese con troppe tensioni. L'ex viceministro Giancarlo Cancelleri potrebbe essere confermato ai Trasporti, ma non è escluso che lasci per il dicastero del Sud, un passaggio che suonerebbe tuttavia come una deminutio. Per il dicastero guidato da Mara Carfagna, si parla anche della deputata Gilda Sportiello.

All'Interno, dopo il passo indietro di Crimi che ieri si è congedato dallo staff del Viminale, dovrebbe tornare a spuntarla Carlo Sibilia. Pierpaolo Sileri potrebbe restare con Roberto Speranza alla Salute, per la Scuola 'scalpita', stando almeno ai rumors interni, Luigi Gallo, ma potrebbe spuntarla anche l'ex sottosegretario alla Cultura nel primo governo Conte Gianluca Vacca. Alla Difesa ci potrebbe essere il ritorno di Angelo Tofalo. La senatrice Alessandra Maiorino potrebbe approdare al dicastero per le disabilità. Infine, per affiancare Luigi Di Maio alla Farnesina nel Movimento se la giocano in due, due ex: la viceministra Emanuela Claudia Del Re o Manlio Di Stefano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: