Notizie locali

Archivio

**Vela: Meda (Sky), 'mi sono trovato nel ritmo dell'America's Cup, velisti apprezzano'**

Di Redazione

Roma, 9 mar. - (Adnkronos) - "Sin da bambino sono appassionato di vela e il fatto che io sia la voce di questa Coppa America di vela deriva anche da questo. Io mi sono imposto di dare ritmo, notizie e lasciare che gli esperti facciano gli esperti. Mi sono trovato a misurarmi con una formula di regata che per velocità delle barche e misure del campo di regata è quasi più simile ad una gara motoristica che una competizione a vento, ed è più facile per me stare nel ritmo. Sono stato sempre abituato negli ultimi 20 anni a commentare in diretta competizioni veloci". Così Guido Meda, vicedirettore di Sky Sport, capo motori di Sky e voce dell'America's Cup di Vela, parla con l'Adnkronos, di questa nuova esperienza alla vigilia dell'inizio della sfida finale tra Luna Rossa e Team New Zealand che sarà trasmessa live da Sky.

Pubblicità

"Ho ricevuto tanti apprezzamenti dai velisti, anche importanti ed esperti, per la mia telecronaca. Hanno probabilmente apprezzato che 'non mi caccio nei guai, con disquisizioni fuori dalla mia portata, ma che ho una narrazione, spero sufficientemente competente, e un'attitudine a coinvolgere. Poi sono tutti molto contenti che abbiamo fatto un canale dedicato", ha aggiunto Meda. "Io tendo ad andare avanti con il massimo della preparazione e dell'entusiasmo, ma confesso che finita la Prada Cup mi ha preso un'emozione come da esame di maturità, una tensione positiva. Del resto siamo in Coppa America ed è la prima volta che commento la vela in tv e sono gasato, curioso e ansioso di vedere come va. Mi sento addosso una responsabilità che condivido con gli equipaggi. Qui il livello di aspettativa è altissimo, non credo però che cambieremo qualcosa nella narrazione. Cerco un po' di fare il regista, facendo un paragone calcistico, quello che porta la palla".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: