Notizie locali
Pubblicità

Tech

A Taormina tre giorni dedicati all'innovazione

La settima edizione della Borsa internazionale dell’innovazione dell’alta tecnologia organizzata dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con la Regione Siciliana.

Di Redazione

 Ha preso il via a Taormina la settima edizione della Borsa internazionale dell’innovazione dell’alta tecnologia organizzata dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con la Regione Siciliana. La manifestazione, in programma fino a dopodomani, torna a svolgersi in presenza e si tiene nel Palazzo dei Congressi, dove 57 investitori esteri incontrano 72 start-up, pmi innovative, reti di impresa, università delle regioni del Mezzogiorno.

Pubblicità

Alla sessione di oggi sono intervenuti il sottosegretario degli Affari Esteri Manlio Di Stefano, con un videomessaggio, il presidente dell’Ice, Carlo Ferro, e il sindaco di Taormina Mario Bolognari. Dopo l’inaugurazione ha preso il via il programma di incontri bilaterali, che andrà avanti per 3 giorni nel rispetto di tutte le norme previste dai protocolli anti-pandemia da Covid-19. Quest’anno sono 92 i progetti innovativi delle 72 imprese italiane provenienti dalle regioni del Mezzogiorno: Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna, Abruzzo e Basilicata. I progetti vengono presentati ai 57 investitori esteri in presenza provenienti da 26 Paesi per dare vita a oltre 800 incontri B2B. «L'evento di oggi - ha affermato Di Stefano - testimonia l’impegno crescente che il Governo, la Farnesina, l'Agenzia Ice e tutte le componenti del Sistema Paese dedicano al potenziamento delle occasioni per le aziende del Sud, per poter sfruttare al meglio il proprio potenziale inespresso». "Grazie ai risultati della campagna vaccinale, tra le più avanzate al mondo, e al supporto del Sistema Paese, Biat torna in presenza - ha detto Ferro - in un momento di ripresa dell’economia, del commercio internazionale e dell’export italiano. E’ questo un traguardo importante perché rappresenta un’occasione di incontro e una vetrina internazionale per le nostre PMI innovative e start-up del Mezzogiorno». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: