Notizie locali
Pubblicità

Tech

In Sicilia arriva WeTaxi: prenotazione con smartphone e tariffa trasparente

La piattaforma lancia anche "Sicilia Taxi Connect'" il primo servizio unico taxi regionale

Di Redazione

Wetaxi, startup nata all’interno del politecnico di Torino da un gruppo di 5 professionisti, arriva in Sicilia in collaborazione con Social Taxi Società Cooperativa di Catania, Cooperativa Radio Taxi Palermo e Radio Taxi Jolli Società Cooperativa di Messina.

Pubblicità

La piattaforma, che permette di prenotare il taxi tramite smartphone, assicurando trasparenza con la tariffa massima garantita, lancia anche "Sicilia Taxi Connect'" il primo servizio unico taxi regionale, aperto a tutti i tassisti dell’Isola, senza vincoli contrattuali o di esclusiva.

L’iniziativa è stata presentata, in mattinata, a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione Siciliana, dall’assessore regionale ai trasporti Marco Falcone, dall’amministratore e fondatore di Wetaxi Massimiliano Curto, dai rappresentanti delle coop siciliane che hanno aderito all’idea innovativa.

Da oggi i taxi di Social Taxi Società Cooperativa di Catania, Cooperativa Radio Taxi Palermo e Radio Taxi Jolli Società Cooperativa di Messina abbracceranno la tecnologia di Wetaxi e permetteranno a turisti e cittadini la possibilità di prenotare nell’app di Wetaxi il proprio taxi visualizzando in anticipo quanto si spenderà.

Con Wetaxi passeggeri possono pagare con carta di credito, PayPal, Satispay e portafoglio ricaricabile in app o direttamente a bordo taxi; in caso di corse aziendali, possono gestire le ricevute via mail o comodamente in app e ricevere a fine mese fattura elettronica. "Inoltre, con l’obiettivo di supportare la ripartenza del settore taxi - ha spiegato Curto, il quale ha ricordato che oggi la startup compie 4 anni - Wetaxi lancia Sicilia Taxi Connect, il primo servizio unico taxi regionale: grazie alle cooperative siciliane partner di Wetaxi, tutti i tassisti della regione potranno infatti aderire all’iniziativa». 

«Siamo felici di affiancare Wetaxi e le cooperative siciliane nella presentazione di questa iniziativa che conferma lo sforzo verso l’innovazione che sta compiendo l’intero comparto taxi in Sicilia, nell’ottica di un miglioramento sempre crescente della soddisfazione degli utenti», ha detto l’assessore regionale ai trasporti marco Falcone. «Anche questo tipo di mobilità, per l’Isola - ha aggiunto Falcone - assume un ruolo cruciale che già ha spinto il governo Musumeci, fin dal deflagrare della crisi del Covid-19, ad accordare sostegni economici e un pieno riconoscimento alla categoria taxi, dopo lunghi anni di assenza di segnali in questa direzione. Sarà un servizio al quale potranno aderire e aderiranno tutti i tassisti della città siciliane», ha concluso. (ANSA). 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA