Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

Trapani

Esplosione Parigi, Angela ricorda a “Vieni da me”: «Mi ha salvato l’angelo custode»

Di Redazione |

A poco più di un anno da quell’esplosione a Pariti in cui rimase ferita, Angela Grignano è tornata a parlare di quella terribile esperienza nel salotto televisivo di Caterina Balivo a “Vieni da me”.

Un anno fa Angela, 25 anni originaria di Xitta, si trovava a Parigi, a pochissimi metri dall’esplosione che costò la vita a cinque persone e il ferimento di una trentina di persone. Dopo lo scoppio, la ragazza con una forte passione per la danza, rimase ferita gravemente. Tra la vita e la morte. La gamba sinistra maciullata, schegge un po’ ovunque. A tenere insieme il piede alla gamba era rimasto solo un lembo di pelle. Ma, dopo otto operazioni (“alla decima mi danno un premio”, scherza lei), e una fisioterapia che la costringe a fare la spola con Parigi, è riuscita a rialzarsi. Più battagliera che mai. E persino a fare qualche passo di danza. Seppure, solo pochissimi passi, molto lenti. 

Angela era stata colpita dall’esplosione, provocata dalla rottura di una conduttura del gas, mentre si trovava al lavoro, in un hotel. Particolarmente toccante il racconto della giovane che si dice convinta di essere stata salvata da un angelo custode. «Avevo due arterie tranciate di netto e una danneggiata. Non so chi le abbia bloccate durante i 25 minuti di attesa dei soccorsi. Mi hanno spiegato che in quelle condizioni non sarei potuta sopravvivere per più di 10 minuti».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA