Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Bimbo di due anni muore investito dal nonno, dramma a Favignana

Il piccolo era dietro l'auto prima che l'uomo facesse retromarcia travolgendolo 

Di Redazione

La tragedia si è consumata ieri sera a Favignana, l’isola più grande dell’arcipelago delle Egadi, in una manciata di secondi. Libero, un bimbo di 2 anni, è uscito di corsa dalla sua abitazione per salutare il nonno non appena lo ha visto arrivare con la sua auto. Un gesto istintivo d’affetto da parte del piccolo che non ha però tenuto conto del pericolo al quale stava andando incontro. Il bimbo è stato infatti investito in pieno e travolto dalla vettura del nonno, che stava facendo retromarcia nel cortile dell’abitazione del figlio. L’anziano, che ha 75 anni, ha sentito un tonfo improvviso e quando è sceso dall’auto si è subito reso conto di quello che era accaduto.

Pubblicità

Dopo un attimo di smarrimento, ha chiamato a squarciagola il figlio, Filippo Parisi, che è un giardiniere e si era allontanato per chiudere una finestra della sua abitazione a causa del forte vento che soffiava in quel momento. In preda alla disperazione i due hanno trasportato il bimbo nell’unico presidio sanitario dell’isola. Ma le gravi lesioni riportate non gli hanno dato scampo: il piccolo è deceduto ancor prima che si decidesse il suo trasferimento nell’ospedale di Trapani. La mamma di Libero, Viviana, che in quel momento non si trovava in casa, ha potuto riabbracciare il figlio solo dopo che il suo piccolo cuore aveva cessato di battere. Davanti al presidio medico scene strazianti, con parenti ed amici che hanno cercato inutilmente di sostenere il nonno e i genitori del bimbo, che era figlio unico. 

I rilievi sull'incidente, eseguiti dai carabinieri, hanno confermato la natura fortuita del sinistro. La Procura di Trapani ha restituito la salma del bimbo alla famiglia, senza disporre l’autopsia. Il sindaco delle Egadi, Francesco Forgione, ha incontrato i genitori per porgere il cordoglio degli isolani, sotto choc per una tragedia che ha sconvolto tutta la comunità di Favignana. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA