Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Marsala, abusi sessuali su una dodicenne: processo per un bidello

L'uomo ha 63 anni e dallo scorso settembre è ai domiciliari. La violenza in un casolare di campagna

Di Redazione

E’ stato avviato, in Tribunale a Marsala, un processo che vede imputato un bidello di 61 anni accusato di violenza sessuale su una ragazzina di 12 anni che frequentava la scuola dove lui prestava servizio. Il bidello, sposato e con figli, è stato posto agli arresti domiciliari il 23 settembre dello scorso anno. Teatro dei fatti contestati non è stata la scuola ma un vecchio casolare nelle campagne dell’entroterra tra Marsala e Mazara del Vallo, dove il collaboratore scolastico avrebbe condotto la giovane, figlia di amici di famiglia, con la scusa di andare a raccogliere funghi. L'indagine è scattata nella primavera del 2020 a seguito della denuncia presentata ai carabinieri dalla madre della dodicenne. La presunta vittima e suoi familiari sono costituiti parte civile, con gli avvocati Vincenzo Forti e Tommaso Massimo Maggio. Al loro fianco anche l’associazione «Casa di Venere», rappresentata dall’avvocato Roberta Anselmi.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA