Notizie Locali


SEZIONI
Catania 33°

agenzia

Arrestati 3 ambientalisti per blocco tangenziale a Bologna

Stamattina l'iniziativa di Ultima Generazione, domani processo

Di Redazione |

BOLOGNA, 02 NOV – Tre degli 11 attivisti di Ultima generazione che questa mattina hanno bloccato la Tangenziale di Bologna sono stati arrestati con le accuse di violenza privata aggravata e interruzione di pubblico servizio. Domani, alle 10, si svolgerà in Tribunale la direttissima, mentre il movimento ambientalista si riunirà davanti al palazzo di giustizia per un sit-in di protesta. Gli altri 8 sono stati denunciati a vario titolo per interruzione di pubblico servizio, violenza privata, manifestazione non autorizzata, attentato alla sicurezza dei trasporti, danneggiamento in concorso e istigazione a delinquere. Due dei tre attivisti di Ultima Generazione arrestati per il blocco in Tangenziale di questa mattina, si erano cosparsi le mani con del cemento a presa rapida in modo da rimanere bloccati sull’asfalto e si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118 per liberarli. L’arresto per violenza privata aggravata – oltre all’accusa di interruzione di pubblico servizio aggravata – sarebbe dovuto al fatto che i tre attivisti bloccando la Tangenziale hanno messo a rischio la loro incolumità e quella degli automobilisti. Inoltre i tre, secondo la Questura, sono ritenuti i promotori dell’azione di protesta e hanno preso parte ad azioni simili in passato. Tutti e 11 gli attivisti sono stati anche sanzionati per blocco stradale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: