Notizie Locali


SEZIONI
Catania 21°

agenzia

Calcio: Fifa minaccia di non trasmettere Mondiali femminili in Europa, ‘offerte inaccetabili’

Di Redazione |

Roma, 2 mag. L’organo di governo del calcio mondiale, la Fifa, ha minacciato di non trasmettere la Coppa del mondo femminile 2023 in Australia e Nuova Zelanda quest’estate nei cinque grandi paesi europei, a causa di disaccordi sui diritti dei media. “Le offerte delle emittenti, principalmente nei ‘Big 5’ paesi europei, sono ancora molto deludenti e semplicemente inaccettabili”, ha dichiarato il presidente della Fifa Gianni Infantino che non ha nominato i paesi, ma secondo le informazioni della Dpa, la Germania è tra questi. La sconfitta della Germania contro l’Inghilterra nella finale femminile di Euro 2022 è stato il programma più visto della televisione tedesca lo scorso anno, con 17.952 milioni di visualizzazioni. Infantino ha detto che “se le offerte continuano a non essere eque (nei confronti delle donne e del calcio femminile), saremo costretti a non trasmettere la Coppa del Mondo femminile Fifa nei ‘Big 5’ paesi europei”.

Secondo la Fifa, gli ascolti della Coppa del Mondo femminile sono il 50-60% del torneo maschile, ma le offerte delle emittenti nei principali paesi europei per l’evento femminile sono inferiori dal 20% al 100%. Infantino ha aggiunto che la differenza di fuso orario tra l’Europa ei due paesi ospitanti non dovrebbe essere una scusa. “Non ha alcun senso economico perché le cifre di ascolto sono lì. Forse, perché è in Australia e Nuova Zelanda, non è giocato in prima serata in Europa, ma comunque, è giocato alle 9 o alle 10, quindi è un orario abbastanza ragionevole”, ha detto Infantino che ha sottolineato che la Fifa “ha fatto la sua parte” aumentando il montepremi a 152 milioni di dollari, tre volte l’importo pagato nel 2019 e 10 volte di più rispetto al 2015.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: