Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

agenzia

Calcio: Magi, ‘Jankto? In sport tanta omofobia, Abodi chieda scusa’

Di Redazione |

Roma, 10 lug. “Leggo le dichiarazioni del ministro dello Sport Abodi e capisco perché nello sport esiste ancora tanta tanta omofobia. Jankto ha detto solo di essere una persona Lgbti+. Di quale ostentazione parla Abodi? La verità è che come in altri ambiti della società, gli sportivi sono molto più avanti dei loro dirigenti, che rappresentano un mondo che non esiste più. Anzi, persone come Jankto aiutano altri sportivi, in particolare in un ambiente omofobo come quello del calcio, a fare coming out. Ed è questo il significato dei Pride, anch’essi bollati come ostentazione dal ministro: aiutare le persone a vivere la propria sessualità in maniera gioiosa e non invece, come vorrebbe Abodi, nascondendosi”. Così Riccardo Magi, segretario di +Europa.

“La vera domanda che dovrebbe porsi il ministro – conclude il deputato – è perché nello sport così poche persone si sentono libere di dichiarare la propria sessualità rispetto ad altri settori. Si faccia questa domanda e si dia una risposta. Abodi chieda scusa a Jankto e a tutta la comunità LGBTI+”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: