Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

agenzia

Clima: Corrado e Laureti (Pd), ‘da governo false teorie, fermo su transizione green’

Di Redazione |

Roma, 27 ago. “I dati della Coldiretti sui danni causati dal cambiamento climatico – 6 miliardi di euro di cui 1 miliardo solo in Emilia Romagna a causa dell’alluvione – e quelli conseguenti sulla contrazione della produzione agricola confermano che la tattica di mettere la testa sotto la sabbia, continuando a negare l’evidenza, non funziona. Non c’è alternativa alla conversione ecologica di economia e società, unico strumento per contrastare la progressione drammatica degli effetti della crisi climatica, su territori, produzioni, persone”. Lo affermano in una nota Annalisa Corrado, responsabile del Pd per la conversione ecologica, e Camilla Laureti, responsabile del partito per l’agricoltura.

“Il governo Meloni, i cui esponenti ridicolizzano gli allarmi della scienza, contrastano in ogni sede l’applicazione del Green Deal Europeo, come recentemente accaduto per la fondamentale legge per il ripristino della natura, fondamentale per mantenere la fertilità dei suoli e per mitigare gli effetti di siccità, ondate di calore e eventi estremi. L’agricoltura continua ad essere messa a dura prova (prezzi dei prodotti di base inferiori ed elevati costi dei fattori di produzione) con conseguenze che si scaricano sui cittadini europei: +15% prezzi al consumo per i prodotti alimentari nel maggio 2023 rispetto a maggio 2022. Per questo chiediamo al Governo, ancora una volta, di invertire la china pericolosa intrapresa perché rischia di danneggiare il Paese e l’agricoltura, cuore pulsante della nostra economia ed emblema del Made in Italy”.

“La transizione ecologica, gestita sostenendo le imprese nella necessaria trasformazione e con estrema attenzione alle fasce sociali più esposte, e’ fondamentale anche per la sicurezza alimentare. Dovrebbe essere l’obiettivo prioritario anche del ministro Lollobrigida, purtroppo invece impegnato a promuovere false e offensive teorie – i poveri mangiano meglio dei ricchi – smentite dai dati e, prima ancora, dalla vita reale e dal buon senso”, concludono.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: