Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Tv

Coreografo Cannito su Selvaggia Lucarelli: «E’ la Celentano dei poveri»

L'ex Direttore Artistico del Balletto di Napoli, del Balletto di Roma, del Teatro San Carlo di Napol e del Teatro Massimo di Palermo, commenta i giudizi della giornalista come membro della giuria di "Ballando Con le Stelle"

Di Redazione |

"La Lucarelli è la Celentano dei poveri. L’unica cosa che hanno in comune è la simpatia di una cartella Equitalia. Ma mentre Alessandra un po’ sa di cosa parla, i commenti sul ballo della Selvaggia sono il trionfo dell’incompetenza e un’accozzaglia di parole buttate così a caso". A scriverlo su Twitter è il regista e coreografo Luciano Cannito, ex Direttore Artistico del Balletto di Napoli, del Balletto di Roma, del Teatro San Carlo di Napol e del Teatro Massimo di Palermo, commentando i giudizi della giornalista Selvaggia Lucarelli come membro della giuria di "Ballando Con le Stelle".

Molti i commenti al post del coreografo, compagno di Rossella Brescia e che dal 2015 ha iniziato un rapporto di collaborazione con l'Accademia del Bol'shoj di Mosca, con tanti internauti concordi e anche qualcuno che lo accusa di essere invidioso. Secca la risposta di Cannito, che ad un utente risponde così: "No mio caro. Rosico proprio zero totale. Scrivo solo quello che tutti sanno e pensano e che nessuno ha il coraggio di dire (perlomeno tra gli addetti ai lavori). Poi misogino a me? Ma hai dato un’occhiata al mio profilo prima di scrivere sta cazzata?".

Selvaggia Lucarelli dal canto suo ha postato su Instagram una foto che la ritrae bambina in versione ballerina.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: