Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

Crollo Firenze: Orlando, ‘certificare imprese, se irregolari non partecipano a gare’

Di Redazione |

Roma, 19 feb. “Si facciano scorrere le graduatorie dei concorsi già banditi per gli ispettori del lavoro. Bene nuove norme in tema di sicurezza sul lavoro ma bisogna vedere quali. Secondo me va estesa la norma che avevamo già fatto per il pubblico, che obbliga ad applicare lo stesso contratto e lo stesso salario ai lavoratori del subappalto. Va cancellato il subappalto a cascata e va introdotta una certificazione per le imprese con un principio abbastanza semplice: chi ha una irregolarità nel curriculum non partecipa per un certo periodo alle gare pubbliche. Su queste basi credo possa esserci un confronto e si possa fare anche un passo avanti”. Lo ha detto il deputato Pd ed ex Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a margine della direzione nazionale del Partito Democratico in corso a Roma.

“Noi avevamo fatto una cosa che potrebbe essere estesa – ha aggiunto l’ex ministro dem – avevamo detto che chi usufruisce del Superbonus 110%, e questa è la norma vigente, deve applicare i contratti comparativamente maggiormente rappresentativi di quel settore. Farlo in modo sistematico ogni qualvolta c’è un contributo, una concessione, una qualche forma di sostegno pubblico, potrebbe aiutare ad avere una applicazione di contratti dignitosi in attesa che si arrivi ad una legge sulla rappresentanza che disciplini anche in modo compiuto questo aspetto”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: