Notizie Locali


SEZIONI
Catania 23°

agenzia

Dengue, Ieraci (Cnr): “A ottobre nuovo vaccino in Italia, è per chi viaggia”

'

Di Redazione |

Roma, 24 ago. (Adnkronos Salute) – “A ottobre in Italia sarà disponibile un nuovo vaccino contro la Dengue, già autorizzato dalle agenzie regolatorie, l’europea Ema e l’italiana Aifa. L’utilizzo, da noi, sarà soprattutto per la medicina dei viaggi, per gli italiani che vanno in aree del mondo endemiche e che potranno proteggersi da questa malattia”. Lo spiega all’Adnkronos Salute l’infettivologo Roberto Ieraci, ricercatore associato del Consiglio nazionale delle ricerche. Ma il vaccino, alle nostre latitudini, “rassicura anche in una prospettiva futura”, legata ai cambiamenti climatici che consento a malattie ‘aliene’ di diffondersi, come dimostrano i due casi di Dengue autoctoni registrati nel nostro Paese in questi giorni. Attualmente, però, la situazione in Italia “è tranquilla”, i due casi segnalati “non rappresentano un allarme, sono numeri minimi e già ne abbiamo avuto esperienza, non c’è indicazione per vaccinarsi”. Inoltre “fortunatamente la ricerca nel campo dei vaccini corre. Attraverso la ricombinazione genetica sta facendo passi da gigante”. Il nuovo vaccino, in ogni caso, “si attendeva da tempo perché può fare davvero la differenza nelle aree tropicali e sub tropicali del mondo. Ha grandi possibilità, può essere utilizzato indipendentemente da un precedente contatto con uno dei 4 sierotipi della Dengue. Tutti di studi pubblicati indicano che si tratta di un vaccino sicuro”, spiega Ieraci ricordando che “avevamo già un vaccino ma poteva essere utilizzato solo in persone, dopo un test pre-vaccinale, che avevano già avuto il contatto con il virus. Si tratta di un’importante innovazione”. Questa infezione, infatti, “è un gravissimo problema di sanità pubblica nei Paesi dell’area tropicale e sub tropicale. E’ evidente che con l’innalzamento della temperatura anche il Mediterraneo potrebbe, nel corso degli anni, arrivare a un futuro caratterizzato da questi problemi”, conclude l’esperto sottolineando che “contro le zanzare restano importanti le misure di protezione meccanica, ma avere un vaccino disponibile, sicuro ed efficace contro la Dengue è un vantaggio. Tra l’altro sta per arrivare un vaccino anche contro la Chikungunya, ancora non approvato dalle agenzie regolatorie, mentre non c’è vaccino per West Nile”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: