Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

Ultimi aggiornamenti

Energia: Sincrotrone Trieste dimezzerà attività in 2023

Caro bollette pesa su budget. Franciosi, richieste da 50 Paesi

Di Redazione |

TRIESTE, 26 NOV – Nel primo semestre del 2023 l’attività del Sincrotrone di Trieste sarà dimezzata per fronteggiare il caro bollette. Lo ha annunciato il presidente di Elettra Sincrotrone, Alfonso Franciosi. L’Elettra Sincrotrone è un centro di ricerca multidisciplinare di eccellenza aperto alla comunità scientifica mondiale, specializzato nella generazione di luce di sincrotrone e di laser ad elettroni liberi di alta qualità, impiegato ad esempio nelle celle a combustibile, nei catalizzatori per sostanze chimiche, varie applicazioni nelle scienze dei materiali e della vita. Particolarmente energivoro, ad utilizzarlo sono ricercatori o industriali provenienti da una cinquantina di Paesi. La programmazione dell’attività della macchina ha cadenza semestrale e Franciosi ha spiegato che la sosta prevista solitamente per il mese di gennaio (quando in genere l’energia è più costosa) per manutenzione, sarà prolungata anche a febbraio e marzo. “Riceviamo 1.200 proposte per fare esperimenti e ne accettiamo mediamente 500; ora ne potremo accettare 250 – spiega il presidente – Se un ricercatore universitario o un industriale prima aveva una probabilità su due o una su tre di fare esperimenti, ora ne avrà una su quattro o una su sei. Meno ricerca, meno risultati, meno pubblicazioni e, dunque, anche meno risposte da dare”. Il secondo semestre 2023 non è stato ancora programmato ma, “se il costo dell’energia dovesse restare invariato e se la Commissione europea non varerà un serio piano”, la riduzione dell’attività si protrarrà.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: