Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

agenzia

**Ex Gkn: fonti P.Chigi, nessun conflitto interesse capo gabinetto, no nesso con Saxa Gres**

Di Redazione |

Roma, 27 ott. Nessun nesso tra la crisi aziendale dell’ex Gkn è la vicenda Saxa Gres. Lo sostengono fonti di Palazzo Chigi riguardo all’interpellanza dei deputati Avs, Pd e M5s, Marco Grimaldi, Emiliano Fossi e Riccardo Ricciardi, circa il possibile conflitto di interessi del Capo di Gabinetto del Presidente del Consiglio, Gaetano Caputi.

“Il tema della crisi aziendale ex GKN, attualmente QF in liquidazione – spiegano fonti di Palazzo Chigi – è un tema industriale connesso alle valutazioni circa il futuro produttivo del sito. Ogni scelta inerente questo tema, compreso quanto riguarda le vicende della proprietà immobiliare del sito produttivo, coinvolge la predetta società ex GKN. Del tutto diversa è la vicenda di Saxa Gres. Si tratta di una società distinta, non controllata o facente parte dello stesso gruppo, operante in un settore del tutto distinto (produzione piastrelle in un caso, componentistica automobilistica dall’altro), in aree geografiche del tutto diverse e non collegate. Né rileva che il presidente e principale azionista di Saxa Gres sia anche azionista della ex GKN, ora QF in liquidazione dall’inizio dell’anno 2023”.

“Infatti, le scelte inerenti l’impianto produttivo della ex GKN sono di esclusiva pertinenza del liquidatore -come detto, in carica da inizio anno”, ribadiscono le stesse fonti. “In ogni caso si tratta di aspetti che attengono alla gestione di un sito produttivo, una attività e un contesto societario del tutto diverso da quello di Saxa Gres. Meno che mai può ipotizzarsi alcuna ingerenza o commistione per chi è stato chiamato a tutelare i creditori nei confronti di Saxa Gres. Nel caso di Saxa Gres, infatti, l’assemblea degli obbligazionisti nel luglio del 2018 ha deciso, come previsto dal codice civile e richiesto dal Regolamento del prestito emesso, la nomina di un rappresentante comune degli obbligazionisti. Come è certamente noto, il compito del rappresentante comune degli obbligazionisti è quello di garantire e tutelare gli interessi degli obbligazionisti prima di tutto nei confronti dell’emittente il prestito, provvedere alla iscrizione delle garanzie a tutela dei creditori, dare esecuzione alle decisioni dell’assemblea degli obbligazionisti, senza esprimere valutazioni di alcun tipo o con qualsivoglia ingerenza in ordine alle scelte di gestione della società. La vertenza sul futuro dello stabilimento ex GKN, quindi, non ha nessun nesso con le vicende dell’assemblea degli obbligazionisti di Saxa Gres”, concludono fonti di Palazzo Chigi.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: