Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

agenzia

Governo: Ascani, ‘destra continua ad accanirsi contro più deboli’

Di Redazione |

Roma, 7 dic. “Spalancano le porte al precariato. Cancellano, per giunta con un sms, l’unica forma di aiuto contro la povertà a decine di migliaia di famiglie. Negano a più di tre milioni di lavoratrici e lavoratori un salario dignitoso, legittimando lo sfruttamento”. Così Anna Ascani, deputata Pd e Vicepresidente della Camera dei deputati.

“Nella manovra scippano risorse destinate all’assegno unico per le famiglie con figli e al fondo di sostegno alla disabilità; raddoppiano le tasse sui prodotti per l’infanzia e mettono a rischio le donazioni a quelle associazioni e a quegli enti che provvedono a chi ha più bisogno; non prevedono nemmeno un euro per andare incontro a chi non riesce a pagare l’affitto e, quindi, finirà in strada; eliminano in un sol colpo migliaia di nuovi posti agli asili nido e, ultima idea in ordine di tempo, pensano di pagare di più i lavoratori del pubblico impiego del nord rispetto a quello del mezzogiorno. Viene da chiedersi la ragione di tanto ostinato accanimento contro i più deboli: è sempre più chiaro che questa destra ha deciso di combattere i poveri e non la povertà”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: