Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

Ultimi aggiornamenti

L’Archivio di Bowie acquisito dal V&A, avrà un suo museo

'Spazio ad hoc sarà aperto al pubblico dal 2025'

Di Redazione |

LONDRA, 23 FEB – David Bowie avrà presto uno spazio espositivo esclusivo a Londra, dedicato dal 2025 interamente alle sue memorabilia. L’annuncio arriva dal Victoria & Albert Museum, che in questi mesi ha completato l’acquisizione dello sterminato archivio Bowie: ben 80.000 pezzi fra lettere, costumi, foto e altri oggetti riconducibili alla vita e alla carriera di uno dei musicisti simbolo della storia del rock e del pop britannico e mondiale, morto a 69 anni nel 2016. La struttura si chiamerà David Bowie Centre for the Study of Performing Art e verrà allestita nella zona est della capitale del Regno Unito, cuore creativo di questi ultimi decenni non troppo lontano da Brixton, sobborgo meridionale un tempo popolare della metropoli che al musicista diede i natali l’8 gennaio 1947 e che nel lontano 1962 offrì il primo palcoscenico al suo genio eccentrico ed eclettico, ancora da adolescente. La collezione – ha sottolineato in una nota Tristram Hunt, ex deputato e direttore del prestigioso V&A – metterà a disposizione del pubblico anche elementi inediti “del processo creativo di un innovatore della musica e di un’icona della cultura” pop. E comprenderà non solo manoscritti di testi musicali, spartiti, missive, strumenti, ma pure costumi come quelli resi celebri dall’album Ziggy Stardust, datato 1972, o dai concerti dell’Alladin Sane Tour del ’73. Nonché foto e ritratti realizzati da alcuni dei maggiori fotografi del XX secolo quali Terry O’Neill, Brian Duffy o Helmut Newton. “Diventare i custodi di questi archivi incredibili e avere il potere di aprirli al pubblico è un sogno che si realizza”, ha aggiunto Hunt.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA