Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Ultimi aggiornamenti

Manovra: Orlando, ‘è discriminatoria, portare avanti tema precarietà’

Di Redazione |

Roma, 14 dic “La manovra del governo Meloni è discriminatoria da molti punti di vista e il problema della mancanza di fondi si sarebbe potuto parzialmente risolvere aumentando la tassa sugli extra-profitti e non riducendola”. Lo scrive Andrea Orlando in un post di Facebook.

“Discrimina i lavoratori dipendenti dai lavoratori autonomi con una tassazione diversa sullo stesso tipo di reddito, discrimina le donne, perché con Opzione donna – legata al numero dei figli e non semplicemente alla condizione lavorativa – si crea una sperequazione, discrimina perché crea le condizioni di una crescita della povertà con l’aggressione al reddito di cittadinanza”, aggiunge l’esponente del Pd.

“Sul tema del Jobs act, siamo di fronte al record storico di contratti a tempo determinato e ci sono le sentenze della Corte Costituzionale, che hanno indicato come siano rimaste delle contraddizioni che devono essere superate e che tra l’altro erano già presenti al momento in cui è stato votato. Si sapeva che alcune sperequazioni si sarebbero dovute sanare e il mio partito ha sostenuto il superamento del Jobs act nella campagna elettorale, affermarlo in Parlamento è anche un modo di dare seguito a degli impegni assunti di fronte agli italiani”, prosegue.

“Nel governo Draghi avevamo spinto, e lo avevo fatto personalmente, per portare all’attenzione il tema della precarietà del lavoro. Ora che non siamo più al governo credo che quella istanza vada ripresa e portata avanti nelle condizioni in cui lo può fare una forza di opposizione”, scrive tra l’altro Orlando.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: