Notizie Locali


SEZIONI
Catania 22°

agenzia

Mittal, sorpresi da richiesta di commissariamento, viola accordo

Lettera a Invitalia, respingiamo tentativo di colpevolizzazione

Di Redazione |

ROMA, 19 FEB – “Siamo sorpresi e delusi nel leggere sui media italiani che Invitalia ha chiesto al governo italiano di avviare il processo per porre Acciaierie d’Italia in amministrazione straordinaria”. Inizia così la lettera inviata da Arcelor Mittal a Invitalia la sera del 18 febbraio, dove il gruppo dell’acciaio accusa Invitalia di non aver “condiviso questa intenzione nel consiglio di amministrazione di AdI Holding che si è tenuto oggi” non informando successivamente “né AdI né Arcelor Mittal di aver intrapreso questa azione”. “E’ una grave violazione dell’accordo di investimento”, si legge nel testo sull’ex Ilva. “Nelle ultime settimane”, prosegue la lettera, “si sono svolte intense discussioni per cercare di raggiungere un accordo equo, per fornire sostegno ad AdI o per la nostra uscita ordinata. Abbiamo partecipato pienamente, e in buona fede, a queste discussioni e respingiamo il vostro tentativo di incolparci per il loro esito insoddisfacente, e di assolvere voi stessi e il governo italiano per il fallimento del nostro partenariato pubblico-privato”. “Ci riserviamo tutti i diritti”, conclude il testo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: