Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

agenzia

Mo: Abodi, ‘drammatico quello che succede, diplomazie facciano sforzo ulteriore’

Di Redazione |

Brucoli (Siracusa), 7 ott. “E’ drammatico” quello che sta succedendo in Israele “in una terra secondo me martoriata da troppo tempo e che dovrebbe trovare una pace definitiva e invece non è così. Tante morti innocenti che si sommano ad altre morti”. Lo ha detto il ministro dello Sport Andrea Abodi, a margine della convention di Fratelli d’Italia a Brucoli (Siracusa). “E’ un periodo nel quale la cronaca è troppo segnata da episodi, che siano poi di guerra dichiarata o di guerra strisciante e che continua nei decenni, l’effetto che si produce è sempre lo stesso. Distruzione, non c’è mai la capacità di costruire qualcosa di positivo – aggiunge Abodi – E’ chiaro che le diplomazie devono fare uno sforzo ulteriore. Dobbiamo anche imparare che a volte si creano delle situazioni destabilizzanti in un luogo, che producono effetti in un altro luogo. Quindi, la geopolitica non è solo quella che si vede nella immediatezza e quello che si riesce a percepire ma anche intreccia ancora più pericolosi mortali”.

“Di fronte alla morte di ragazzi e ragazze e di bambini c’è lo sdegno, c’è una reazione che mi auguro possa portare alla responsabilizzazione. Lo sport, mi auguro, ha sempre svolto una funzione diplomatica” spiega ancora Abodi. “Stavo assistendo da lontano al lavoro che stava facendo la confederazione mediterranea, parlando di Giochi del Mediterraneo di Taranto del 2026, dove è prevista la partecipazione congiunta di atleti israeliani e palestinesi. Quindi, il pensiero proiettato nel 2026 ma rimanendo con il cuore soprattutto nella cronaca. Speriamo che anche questa prospettiva possa ricostruire qualcosa nelle relazioni anche se una giornata come questa non lascia spazio alla fiducia. C’è solo spazio per la tristezza, un fatto non comprensibile”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: