Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

agenzia

**Parlamento: sfiducia a Salvini e premierato, le Camere al lavoro fino a Pasqua**

Di Redazione |

Roma, 22 mar Il conflitto di interessi e la mozione di sfiducia a Salvini. Ma anche una ‘maratona’ sul premierato e il ricordo dell’eccidio delle Fosse Ardeatine. Il Parlamento prova a sfruttare tutto il tempo disponibile fino a Pasqua per dare il via libera a una serie di provvedimenti nella settimana che va da lunedì 25 a domenica 31 marzo (Pasqua).

Comincia la Camera con un ordine del giorno che dalle 10 di lunedì prevede al primo punto il Dl sulla ‘governance e sugli interventi di competenza della società ‘Infrastrutture Milano Cortina”, già approvato dal Senato. A seguire la riforma della disciplina sul conflitto di interessi, dopo la delega al governo approvata dalla I commissione sulla quale le opposizioni (Pd e M5s su tutte) hanno promesso battaglia in aula.

Dopo la Pdl sulle società sportive, all’Odg è prevista la mozione di sfiducia a Matteo Salvini. Presentato da Azione (prima firma il capogruppo Matteo Richetti), il testo è stato sottoscritto da tutte le opposizioni (esclusa Iv, al momento) a partire dai leader Elly Schlein, Giuseppe Conte, Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni.

Da martedì il calendario di Montecitorio prevede ancora il Dl Milano-Cortina, il conflitto di interessi e la sfiducia a Salvini. Ma a seguire sono pronti per l’esame dell’aula anche il Ddl sul codice della strada, la Pdl sui teatri, il Ddl sul Terzo settore, la Pdl sull’agroalimentare, la Pdl sulle società sportive. Nel pomeriggio dovrebbe invece tenersi la commemorazione dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, nell’80esimo anniversario.

Alla Camera una nuova riunione della Conferenza dei capigruppo per definire il calendario è però già in programma mercoledì prossimo, 27 marzo, quando alle 15 è comunque in agenda il Question time. In Senato il programma definito dei lavori dell’aula da martedì 26 a giovedì 28 prevede le ratifiche di accordi internazionali, il Ddl su ‘promozione e valorizzazione dei cammini d’Italia’, il Ddl di ‘contrasto del bracconaggio ittico’ e l’insindacabilità delle opinioni espresse da Gabriele Lanzi, senatore all’epoca dei fatti, nell’ambito di un procedimento civile presso il Tribunale di Roma.

A palazzo Madama, però, a tenere banco sono sempre le riforme con una ‘maratona’ dedicata al premierato in commissione Affari costituzionali con tre sedute fissate per martedì, tre mercoledì e una giovedì.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: