Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

agenzia

Picchia convivente incinta,lei chiama polizia che lo arresta

A Catania, donna trovata ancora al telefono con sala operativa

Di Redazione |

CATANIA, 07 DIC – Ha aggredito in casa la convivente incinta, ma la donna è riuscita a chiamare il 112 e la Polizia di Catania, subito intervenuta sul posto, ha arrestato l’uomo, un 44enne, in flagranza di reato di maltrattamenti. Quando sono arrivati gli agenti delle Volanti hanno trovato la 32enne ancora in contatto telefonico con la Sala Operativa. La donna ha raccontato di essere stata aggredita dall’uomo, che ha problemi di tossicodipendenza, dopo che era andato in escandescenza, colpendola al volto con degli schiaffi. Il 44enne alla vista della polizia ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato. Dopo aver allertato personale medico del 118 e aver raccolto tutte le informazioni utili, la donna è stata trasportata all’ospedale Cannizzaro dove è stata medicata e giudicata guaribile in 22 giorni. L’uomo è stato arrestato e al termine delle formalità di rito, d’intesa con il sostituto procuratore di turno, è stato accompagnato nelle camere di sicurezza della Questura, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza per direttissima.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: