Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

Ultimi aggiornamenti

Social: indagine sui leader più ‘potenti’ sul web, in testa Zelensky, Meloni 19esima

Di Redazione |

Roma, 3 mar. Chi sono leader mondiali più ‘potenti’ sul web? Zelensky è in vetta per le interazioni, il premier indiano Modi per il numero di follwers (con Biden terzo). Papa Francesco è dodicesimo, Meloni diciannovesima. La ‘classifica’ è stata realizzata dall’Osservatorio Digitale – partner di Fondazione Italia Digitale – con una indagine su 196 Capi di Governo (tra tutti i paesi del mondo) che ha analizzato le attività di Social Media Marketing, stilando una classifica per numero di Follower, Engagement totale ed Engagement medio per post degli ultimi 3 mesi, su Facebook, Instagram e Twitter. Sotto la lente, dunque, ogni figura detentrice del potere potere esecutivo o chiunque eserciti poteri sostanziali, compreso Papa Francesco.

“Per numero di follower, considerando i tre social più utilizzati dai leader, il cima alla classifica c’ è Narendra Modi, primo ministro dell’India, con oltre 207milioni di seguaci, – spiega Sandro Giorgetti, responsabile Osservatorio Digital – davanti al presidente dell’Indonesia Joko Widodo con più di 80milioni e Joe Biden, presidente Usa, con 66milioni. Seguono il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan con 40milioni, quello dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyj con 27milioni e del Brasile Luiz InácioLula da Silva con oltre 25milioni”.

“Venendo all’Italia, il primo ministro italiano Giorgia Meloni è diciannovesimo al mondo per follower (6milioni154mila), al nono per engagement complessivo, ha pubblicato 410 contenuti negli ultimi 3 mesi ed è al dodicesimo per interazioni media per post. E inoltre, tra i piccoli stati, l’unica leadership che può contare su un’attenzione ed un seguito importante a livello internazionale sui social è Papa Francesco: dodicesimo assoluto per follower (oltre 14milioni di seguaci senza considerare Facebook dove non è presente), sedicesimo per engagement, decimo per engagement per post”.

“Dall’analisi per continente- prosegue Giorgetti – emerge come in America i primi tre siano Biden, Lula e il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador. Per l’Europa, invece, Erdoğan, Zelenskyj ed il presidente della Francia Emmanuel Macron. Per l’Asia Modi, Widodoed il primo ministro della Cambogia Hun Sen. Per l’Africa il presidente dell’Egitto ʿAbd al-Fattāḥ al-Sīsī, della Nigeria Muhammadu Buhari e del Ghana Nana Akufo-Addo. Per l’Oceania il primo ministro dell’Australia Anthony Albanese, delle Figi SitiveniRabuka e della Nuova Zelanda Chris Hipkins. Per engagementcomplessivo (interazioni degli utenti ai post pubblicati) il presidente brasiliano Lula ottiene il numero più alto con oltre 80milioni tra like, commenti, condivisioni e clic sui link. Molto attiva la community di Zelenskyj con 66milioni e di Widodo con quasi 41milioni. Seguono Erdoğan, Modi ed il primo ministro della Malaysia Anwar Ibrahim”.

“La nuova indagine del nostro Osservatorio – commenta il presidente di Fondazione Italia Digitale Francesco Di Costanzo – mette in risalto l’attività di comunicazione digitale dei capi di Governo mondiali. Ad emergere sono quei leader che mettono in campoun’attività costante e dedicata, con particolare attenzione all’engagement, i commenti, le condivisioni e una attenta cura della community di riferimento. La ricerca è un elemento fondamentale per poter portare avanti un lavoro completo, approfondito, efficace e di qualità nel campo del digitale, per questo Fondazione Italia Digitale, con l’unione di sondaggi, indagini, digital index, ne misura l’impatto su varie tematiche e settori”.

“Nicolás Maduro, il presidente del Venezuela, è il leader che pubblica più contenuti, ben 1.461 in 3 mesi, – continua Giorgetti – seguito da Lula e Modi. Ma il dato che ci restituisce il valore che attesta la performance più importante delle attività di social media marketing è l’engagement medio per post. Zelenskyj viaggia a 12mila871 interazioni per ogni contenuto pubblicato, Lula supera le 10mila e Widodo 8mila900”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA