Notizie Locali


SEZIONI
°

agenzia

Superbonus: Nave (M5S), ‘Meloni-Giorgetti come Wanna Marchi e Do Nascimento’

Di Redazione |

Roma, 1 mar. – “Sul Superbonus 110%, dopo l’eclatante frottola sul miliardo speso per i fantomatici castelli sparata ai microfoni Rai in prima serata, Meloni ci ha ricordato Wanna Marchi, in una delle sue performance televisive in cui circuiva malcapitati cittadini a suon di bufale e panzane. A farle da spalla in questa narrazione farlocca, oggi è arrivato il ministro Giorgetti nei panni del maestro Do Nascimento, sodale della Marchi negli anni delle truffaldine televendite. Secondo il titolare del Mef lo striminzito +0,9% del Pil del 2023 è dovuto all’impatto del 110%. Una lettura curiosa e abbastanza delirante, visto che nel biennio in cui la misura era a pieno regime il Pil nostrano veleggiava a +12%”. Così il senatore Luigi Nave (M5S).

“Il Giorgetti ‘Do Nascimento’ si è però dimenticato di rimarcare che, negli anni del Superbonus, il debito pubblico è diminuito di 17 punti. Sfortuna per lui e per ‘Wanna Meloni’, ci ha pensato l’Istat a sottolinearlo. Va bene che siamo in piena campagna elettorale per le regionali, ma le domanda che ci poniamo è la seguente: quando finirà questo colossale teleromanzo di balle?”, conclude Nave.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: