Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

agenzia

Tennis: Piatti, ‘felice della finale di Sinner, bravo a non ascoltare sterili critiche su rinuncia Davis’

Di Redazione |

Roma, 20 nov. – “Per prima cosa faccio pubblicamente i complimenti a Jannik (perché privatamente glieli ho già fatti) per questa bellissima settimana, ha giocato un ottimo torneo e un tennis di alto livello. Ci tengo anche a dire che la cosa non mi sorprende più di tanto, perché ho sempre creduto in lui e ho sempre saputo che Jannik era pronto per fare grandi cose, perché in questi anni ha sempre dimostrato una costante crescita, un’incredibile attitudine al lavoro e consistenza nei risultati e nel miglioramento”. Così sui social l’ex allenatore di Jannik Sinner, Riccardo Piatti, all’indomani della sconfitta del 22enne altoatesino in finale alle Atp Finals di Torino contro Novak Djokovic.

“Non posso che essere felice per questa sua finale, perché come per ogni insegnante, di ogni fascia d’età, è bello vedere i propri ‘allievi’ eccellere e diventare grandi, sia fisicamente che sportivamente -aggiunge il tecnico lombardo-. La finale di ieri è sicuramente solo la prima di una lunga serie che vincerà e auguro a Jannik un grande in bocca al lupo per questo presente e per il futuro. Come ho sempre detto e sempre dirò ‘Forzaaaaa e divertiti'”.

“Per concludere, ci tenevo anche a dirgli bravo per non aver ascoltato le inutili critiche ricevute durante la sua ultima mancata partecipazione alla Davis, circa il suo non attaccamento ‘alla maglia’ e sul suo sentirsi o meno Italiano. Critiche sterili che sono arrivate da persone non competenti e che non conoscono come fare la prestazione di alto livello. Jannik, una settimana così alle Finals, i futuri Slams che vincerai e il ranking mondiale sono il miglior modo di dimostrare il tuo attaccamento all’Italia e di far sentire tutti gli italiani orgogliosi di avere uno come te tra i migliori atleti al mondo”, conclude Piatti.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: