Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Ultimi aggiornamenti

Ucraina: Calenda, ‘immorale manifestare per pace e non distinguere aggredito e aggressore’

Di Redazione |

Roma, 10 ott. “All’epoca nostra c’era la guerra in Afghanistan e i due slogan più gettonati erano ‘Yankee go home’, che c’era in uno striscione alla manifestazione della Cgil, e ‘fuori l’Italia dalla Nato’ ed era interessante perchè la guerra più cruenta era una guerra di aggressione sovietica all’Afghanistan e nessuno diceva niente. Credo che le manifestazioni per la pace che mettono sullo stesso piano tutti sono in realtà manifestazioni che hanno una componente di immoralità, perché non dicono con chiarezza ‘c’è un aggressore, c’è un aggredito, vogliamo trovare una via d’uscita?’ ma mettono tutti sullo stesso piano. Se noi non riconosciamo questo perdiamo la bussola morale, ma anche la bussola in politica internazionale. Lo ha affermato Carlo Calenda, ospite di ‘Omnibus’ si La7.

“Il fatto che i deputati del Pd a Bruxelles votino contro il supporto militare, che metà del Pd va alla manifestazione, dimostra -ha aggiunto il leader di Azione- quello che io continuo a dire, che ormai il Partito democratico dentro ha una componente massimalista, qualunquista che segue i Cinquestelle e rimane una componente riformista e su questo Enrico Letta è sicuramente dalla parte dei riformisti”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: