Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

Ultimi aggiornamenti

Una corretta idratazione è fondamentale per rimarginare i tessuti cutanei danneggiati

None

Di Redazione |

Il Professor Solimene, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino, evidenzia l’importanza di bere la giusta quantità d’acqua per bilanciare i livelli di idratazione della pelle e rimarginare le ferite cutanee

Milano, 23 febbraio 2023 – La pelle è l’organo più esteso e al contempo più sottile del nostro corpo, per questo motivo è più soggetto a ferite, irritazioni e lesioni. Composta da tessuti come l’epidermide, il derma e l’ipoderma – ciascuno con una funzione specifica – la cute funge da barriera, rivestendo e proteggendo gli organi interni da microorganismi patogeni, traumi e agenti nocivi esterni.

La pelle è formata al 30% da collagene, grassi minerali e altre sostanze, mentre per il restante 70% è composta d’acqua. Per questo motivo, è fondamentale mantenere bilanciati i livelli di idratazione quotidiana, poiché qualsiasi lesione dell’integrità della pelle può comportare un’alterazione o uno squilibrio a livello idrico o dermico, come, ad esempio, nel caso di lesioni o ferite cutanee.

“Un ambiente umido può fornire migliori condizioni per la guarigione di una ferita della pelle, rispetto a un ambiente secco. Ciò evidenzia come la presenza della giusta quantità d’acqua a livello cutaneo sia necessaria per la rimarginazione di eventuali ferite sulla nostra pelle.” – spiega Umberto Solimene, Professore dell’Università degli Studi di Milano, membro dell’Osservatorio Sanpellegrino e Presidente FEMTEC. – “È altresì importante evitare effetti negativi causati dal fluido che secerne la ferita grazie alle giuste medicazioni, in grado di assorbire il liquido prodotto prevenendone l’essicazione. Ciò è particolarmente rilevante nel caso di ferite croniche, in cui le proprietà della barriera cutanea perilesionale, ovvero la porzione di cute che si estende 10 centimetri oltre il margine della lesione, sono compromesse, e vi è una maggiore permeazione attraverso la pelle lesa.”

Essenziale per la gestione delle lesioni cutanee è quindi l’identificazione della patologia sottostante la ferita. In aggiunta, il Professor Solimene consiglia di introdurre ogni giorno nel nostro organismo almeno 1,5 litri d’acqua, ossia il quantitativo necessario per garantire la conservazione della vitalità della pelle e dei tessuti, senza causarne secchezza e perdita di elasticità e favorendo la completa rimarginazione di eventuali lesioni.

Fonti

The importance of hydration in wound healing: reinvigorating the clinical perspective; K. Ousey,Taglio K.F., A.A. Rogers, M.G. Rippon; 2016

Exudate and care of the peri-wound skin; Janice Cameron; 2004

SANPELLEGRINO

Sanpellegrino è l’azienda di riferimento nel campo delle bevande non alcoliche in Italia, con acque minerali, aperitivi analcolici, bibite e tè freddi. I suoi prodotti, sintesi di benessere, salute ed equilibrio, sono presenti in 150 Paesi attraverso filiali e distributori sparsi nei cinque continenti.

Sanpellegrino, come principale produttore di acqua minerale, è da sempre impegnata per la valorizzazione di questo bene primario per il Pianeta e lavora con responsabilità e passione per garantire a questa risorsa un futuro di qualità. Un impegno che passa anche attraverso la promozione dell’importanza di una corretta idratazione: Sanpellegrino, infatti sostiene e diffonde i principi di benessere psico-fisico legati al corretto consumo di acqua, facendosi portavoce dell’“educazione all’idratazione” attraverso un programma che promuove il consumo quotidiano della corretta quantità di acqua, a seconda delle diverse esigenze e stili di vita.

Contatti:

Responsabile relazioni esterne

Gruppo Sanpellegrino

Prisca Peroni

Tel: 02 3197.1

Ufficio Stampa MSL Italia

Laura Piovesan – Marco Rivetta

Tel: 3357390159 – 02 7733 6280COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA