Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Video dalla rete

Apre il Summit One Vanderbilt, ma se soffrite di vertigini non fa per voi

Di Gina Di Meo
Pubblicità

C'è un altro tetto per ammirare dall’alto New York. E’ Summit One Vanderbilt, il nuovo osservatorio accanto alla stazione di Grand Central sulla 42/a strada che aprirà al pubblico il prossimo 21 ottobre. One Vanderbilt è tra i cinque edifici più alti di New York e Summit offre una vista a picco sulla città senza precedenti. 
 L’osservatorio si espande su quattro piani su una superficie di seimila metri quadrati, ma oltre alla spettacolarità della vista a 369 metri d’altezza è anche un’esperienza sensoriale realizzata con 2500 specchi che creano un gioco di riflessi e una musica rilassante. Non a caso è stato ribattezzato l'esperienza più immersiva per un osservatorio. 

Il nome Summit (sommità), oltre ad indicare il picco di una montagna, descrive anche l’ascesa attraverso la quale il visitatore si incammina, fisicamente e emotivamente. L’intera esperienza è chiamata Air, è stata realizzata dallo studio Kenzo Digital ed è composta di quattro livelli. Man mano che si sale in altezza diventa più intensa. 

Dal basso un ascensore fatto di specchi e luci intermittenti porta al 91/o piano in 40 secondi. Poi si entra in un corridoio con le luci soffuse, come in un passaggio dall’oscurità alla luce. E’ l’inizio di Transcendence (trascendenza). Qui si viene catapultati su una superficie fatta completamente di specchi che riflettono dal basso verso l’alto e viceversa una serie di punti di osservazione, fino a far perdere completamente la percezione dello spazio. Ma alzando gli occhi si ha una vista a 360 gradi sulla città, sicuramente la più spettacolare di Midtown, con l'Empire State Building e il Chrysler Building a distanza ravvicinata. Si è anche letteralmente sopra Central Park. 

 Il passaggio successivo è 'Levitation' (lievitazione), con due cabine trasparenti che sporgono verso l’esterno a 324 metri d’altezza su Madison Avenue. La vetta, Summit, si raggiunge con un ascensore chiamato 'Ascent' (ascesa). E’ l’unico trasparente all’esterno per un osservatorio di New York ed è stato realizzato dall’azienda italiana Cimolai di Pordenone. Summit ha anche una terrazza che affaccia all’esterno con lounge e caffetteria. 
 «E' un regalo che abbiamo voluto fare alla città - ha detto Jason Hackett, vice presidente Marketing e Vendite di Summit One Vanderbilt -. Si tratta di un’esperienza immaginata per la vetta degli edifici alti, qualcosa mai realizzato prima d’ora». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità