Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Video dalla rete

Bimbo scomparso, il momento del ritrovamento in un video di "Chi l'ha visto?"

Di Redazione
Pubblicità

«"Mi sono commosso quando ho visto il faccino di quel bambino, con quegli occhioni belli, sgranati, e mi ha detto una sola parola: "mamma". Ho pianto dalla commozione». Lo ha raccontato il comandante della stazione dei carabinieri di Scarperia (Firenze), il luogotenente Danilo Ciccarelli, nel corso della conferenza stampa convocata dal sindaco di Palazzuolo sul Senio (Firenze), Gian Piero Philip Moschetti, per fare il punto con la stampa sulle ricerche che hanno portato al ritrovamento del piccolo Nicola Tanturli, il bimbo di 21 mesi che si era allontanato la sera di lunedì 21 giugno da un casolare sull'Appennino dove vive con i genitori, Leonardo e Pina, e il fratellino di 4 anni. 

«Sentire il piccolo che ha pronunciato la parola "mamma" quando mi ha visto - ha detto il carabiniere - è stato per me il riconoscimento più bello, più grande che potessi ottenere». 

Precisando i dettagli del ritrovamento, il luogotenente Ciccarelli ha affermato: «Intorno alle 9 stavo scendendo dal centro di coordinamento delle ricerche quando stiamo stati fermati da un giornalista della Rai che ci ha riferito di aver sentito un lamento provenire da un burrone. Abbiamo deciso di verificare, anche se in quel punto il terreno era molto scosceso. Mentre scendevo lungo la scarpata, per circa 25 metri, ho chiamato più volte "Nicola", ma il bambino non rispondeva. Arrivato alla fine del burrone ho visto il bimbo in piedi che mi fissava e subito ha detto "mamma" e mi ha abbracciato. Mi si è aggrappato al collo, stretto stretto, e non mi ha più lasciato. Un’altra gioia bellissima è stato quando ho consegnato Nicola nelle braccia della mamma. Oggi sono davvero felice». 

video da facebook/Chi l'ha visto?
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità