Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Agrigento

Comitinese sotto choc a Bolzano dopo essere stata aggredita da un extracomunitario

Di Redazione
Pubblicità

Un operatore che lavora al centro profughi ex Alimarket a Bolzano - di 34 anni, del Togo - al momento di prendere servizio stamane ha dato in escandescenze.
Ha prima selvaggiamente pestato un suo collega della Croce Rossa, anche lui straniero, che cercava di calmarlo. Poi ha sfasciato tutto quello che gli capitava a tiro dentro la struttura.
Una volta uscito, diretto verso il centro commerciale Centrum, semi nudo, alterato e armato di un bastone e di una spranga, ha spaccato vetrine e danneggiato una dozzina di veicoli in sosta.
Preso a sprangate anche il lunotto dell'auto di una coppia che passava dalla strada e si è fermata alla vista dell'uomo. Nessuno dei due si è ferito. Una delle due era Giovanna Infuso, una donna di Comitini, che da anni, dopo il matrimonio si è trasferita con la famiglia a Bolzano. La donna è ancora scossa e, attraverso il suo profilo Facebook, ha voluto raccontare i fatti: "Sto bene fisicamente, psicologicamente un po’ meno. Spero tanto di rimuovere tutto quello che è successo ed anche in fretta, però una cosa voglio dire al ragazzo del Togo che ha compiuto questo gesto “sai ringrazio il mio Dio che mi ha protetta e che mi ha dato il coraggio di scappare e non so nemmeno io come ho fatto. Non so cosa ti ha portato a fare questo gesto e nemmeno mi interessa, purtroppo tutti dicono che non si può fare di tutta l’erba un fascio e forse sarà anche vero, ma, purtroppo, nella mia mente hai annidato la paura di quelli come te, spero solo che col tempo tutto possa tornare alla normalità".
Le forze dell'ordine sono riuscite a bloccarlo dopo circa mezz'ora. Intervenuta anche una guardia giurata, la prima a tentare un placcaggio. Il collega dell'arrestato e quattro fra poliziotti e carabinieri, tutti contusi, sono finiti al pronto soccorso.
Il protagonista della vicenda si trova ora piantonato in ospedale. E' in stato di arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.
Nel video l’uomo brandisce un bastone seguito a distanza da una vettura della polizia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità