Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Agrigento

Il ritorno sotto l'albero di Ivan Segreto

Di Redazione
Pubblicità

Il ritorno, alle porte del Natale, dell'artista saccense, Ivan Segreto che propone "Nessun dorma" di Giacomo Puccini.

E’ il 2004, “Porta Vagnu” (Epic/Sony), l’ album d’esordio (maggio 2004), mette tutti d’accordo: critica e pubblico  subito riconoscono l’eccellenza della sua musica nel panorama dei nuovi cantautori italiani. I critici musicali votano l’album come “ Miglior debutto” del 2004 (Musica e Dischi) e il pubblico lo premia nelle vendite. Altro fiore all’occhiello, la Nomination al Premio Tenco 2004 tra le Opere Prime. In poco più di un anno, Ivan Segreto acquista credibilità artistica anche sul versante ‘live’, passando dai piccoli jazz club degli esordi a condividere lo stesso palco di grandi musicisti quali Franco Battiato e Wynton Marsalis, che lo scelgono per aprire i loro concerti.  Ivan Segreto suona con la sua band in tutta Italia, concludendo la sua prima tournée nel tempio del jazz italiano, il Blue Note di Milano con due date da tutto esaurito.

Da quel momento in poi per Ivan è cominciato il successo che comunque non ha cambiato mai l'uomo e l'artista, sempre con i piedi ben saldi a terra.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità