Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

LA PROTESTA

Al Politecnico di Torino anche un prof si incatena con gli studenti pro-Palestina: il video

Di Redazione |

Un professore del Politecnico di Torino si è incatenato insieme agli studenti pro Palestina, che da questa mattina protestano davanti all’ateneo, corso Duca degli Abruzzi. Un gesto di solidarietà di Massimo Zucchetti, professore ordinario al PoliTo. Zucchetti nel 2015 ha avuto la nomination per il Premio Nobel per Fisica. «Sono anch’io un facinoroso dei centri sociali? Un esterno, un estraneo? – ha urlato – Vergognatevi, se non era per gli studenti il Politecnico faceva una figuraccia. Questa dovrebbe essere un’università, non è un esamificio, non è un carrierificio. Prendete una posizione siete o no dei docenti universitari?»

«Per solidarietà con gli studenti mi sono incatenato anch’io ai cancelli. Non è un’azione violenta e un’azione non violenta, come quelle che faceva Gandhi, ma decisa, perché noi non diamo fastidio a nessuno, se non con le nostre parole», ha spiegato Zucchetti.

«Bisogna che il Politecnico diventi un’università decente, ovvero che molti altri come me esprimano la propria opinione – ha continuato il professore – sono con gli studenti, sono favorevole a una moderata azione di convincimento verso l’università israeliane affinché si uniscano a noi nell’appoggiare l’opposizione a questa invasione che c’è a Gaza».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA