Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

la polemica

Albania, caos e fumogeni in Parlamento

Di Redazione |

Caos nell’aula del parlamento albanese dove l’opposizione di centro destra ha tentato oggi di bloccare lo svolgimento della seduta in segno di protesta contro la maggioranza di centro sinistra del premier Edi Rama accusata di «aver negato la costituzione di una serie di commissioni d’inchiesta». Un gruppo di deputati democratici, sostenitori dell’ex premier Sali Berisha e che non riconoscono l’attuale presidente del Partito Democratico, Lulzim Basha, sono entrati in aula molto prima dell’orario previsto per l’avvio della seduta, spostando tutte le sedie, che hanno poi ammassato davanti al podio. Non sono mancati anche gli scontri diretti con alcuni deputati della maggioranza, la quale non si è tirata indietro ma ha proseguito nonostante tutti i suoi membri, inclusi i ministri fossero costretti a rimanere in piedi. Mentre i socialisti sono andati avanti con l’approvazione di almeno una decina di accordi e disegni legge, tramite procedure accellerate e senza nessun commento o spiegazioni, dal podio invece un deputato dell’opposizione Ervin Salianji ha accesso una dopo l’altra, la miccia di alcuni fumogeni. La seduta si è conclusa in meno di 25 minuti, mentre l’opposizione promette di non fare marcia indietro «fino a quando i nostri diritti non saranno riconosciuti».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA