Notizie locali

Caltanissetta

Gela: individuati oltre 150 sporcaccioni Ecco le immagini registrate dai vigili

Di Redazione
Pubblicità

GELA (CALTANISSETTA) - Prevenzione, controlli, repressione. Ecco le tre linee guida con le quali il Sindaco di Gela, Lucio Greco, intende accelerare per ripulire il territorio e bonificarlo dalle micro discariche che i cittadini continuano a far proliferare, attraverso l’abbandono indiscriminato della spazzatura sulle strade e negli angoli dei vari quartieri. Nomi e cognomi dei trasgressori sono già nei fascicoli della Polizia Municipale, che ha fatto scattare le multe, e per quanto riguarda il decoro urbano a breve ci saranno importanti novità. “La nuova industria gelese dev’essere il turismo - ha detto Greco - con tutto quello che ne consegue: pulizia, acqua, servizi, verde pubblico curato”. 

I risultati della lotta ai trasgressori, intensificata un mese fa con l’istituzione degli assistenti civici (gruppo di lavoro costituito da dipendenti comunali del settore ecologia e del comando vigili urbani per fare opera di sensibilizzazione) sono stati illustrati in conferenza stampa questa mattina oltre che dal sindaco anche dal comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Montana, e dalla dirigente del settore Ambiente, Grazia Cosentino.

I numeri in primis. Sono state 150 le multe elevate dai primi di maggio a 15 giorni fa, più del doppio rispetto a gennaio (escluso il periodo del lockdown in cui il deprecabile fenomeno si è praticamente azzerato). Il “lancio del sacchettino” è costato molto caro a questi trasgressori, 600 euro nella maggior parte dei casi, per un totale di 90mila euro. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità