home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ecco il murales con le glorie del Catania

E' stato realizzato sul muro di cinta della tribuna B dello stadio Massimino

Una dozzina di gol, sei per parte, ed una girandola di emozioni, tutto nel solco della solidarietà. Da un lato la squadra ItalianAttori, dall'altro una rappresentativa di ex calciatori del Catania, protagonisti di un'amichevole organizzata per raccogliere fondi da destinare alla ristrutturazione di un immobile assegnato dal vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, alla "Società San Vincenzo de' Paoli" della stessa città, che lo farà diventare un centro di accoglienza per poveri.

Allo stadio "Massimino" gli attori hanno fatto sudare non poco le vecchie glorie rossoazzurre, sempre costrette ad inseguire gli artisti che hanno come alfiere Sebastiano Somma, più volte sul punto di "rubare" il microfono a Stefania Sberna e Gino Astorina, presentatori dell'evento solidale, arbitrato da Andrea Italia con assistenti Enrico Napoli e Andrea Cassia.
Gran mattatore Marco Vivio, autore di quattro delle sei marcature per la sua squadra. In campo ha dato filo da torcere, non solo per il poker messo a segno, meno faticoso delle imprese artistiche in cui si è cimentato, in film come "Tutta colpa del Paradiso" e "La famiglia", poi nel piccolo schermo con "Orgoglio", "Nati ieri" e "Il generale Dalla Chiesa". Ottima l'intesa con il capitano Somma e l'intera squadra composta da Enrico Tubertini, Paolo Romano, Francesco Frangipane, Emiliano Ragno, Fabrizio Nevola, Vincenzo De Michele, Gilles Rocca, Giacomo Bottoni, Mauro Franciotti, Omar Sandrini, Niccolò Senni, Stefano Veneruso e Manuel Ferrarini, portiere sempre ben piazzato che ha insistito perché la gara si concludesse con i calci di rigore. Di De Michele e Bottoni gli altri due gol della "ItalianAttori, allenata da Sarino De Domenico (origini messinesi) e allestita da Ugo Scalise.

Sul fronte opposto, spazio ad una pattuglia di ex calciatori del Catania, allenata dall'inossidabile Melo Russo, i cui componenti hanno rivissuto l'emozione di tornare a indossare la maglia rossoazzurra e calcare l'erba di quello che, ai loro tempi, si chiamava "Cibali". Una squadra che farebbe un figurone anche oggi nelle categorie professionistiche: Antonio Dal Poggetto, Nino Cantone, Andrea Suriano, Maurizio Anastasi, Nino Leonardi, Giuseppe Colucci, Orazio Russo, Agatino Giustolisi, Ciccio Pannitteri, Claudio Galletta, Michele Marino, Nunzio Papale, Andrea Condorelli, Mario Belardi, Mario Cullurà, Gigi Chiavaro e Alfredo Smirni, impreziosita dalla presenza di Angelo Scaltriti, responsabile del settore comunicazione del Catania, sicuramente tra i più in forma. Le marcature rossoazzurre sono arrivate ad opera di Pannitteri, Russo e Smirni, una doppietta a testa, ma il gol più importante è quello che metterà a segno la "San Vincenzo" di Acireale, appena aprirà i battenti il nuovo centro per i poveri.

(il video è di Davide Anastasi)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa