Notizie locali
Pubblicità
[type=TEXT, value=]

Catania

Cara di Mineo, la rabbia dei dipendenti fatti fuori dal nuovo appalto

Di Redazione
Pubblicità

Rabbia e sconforto dei dipendenti rimasti fuori dal Cara di Mineo in seguito al passaggio di consegne, oggi, tra precedente e nuovi gestori del Cara di Mineo. Una delegazione di lavoratori, sindacati e sindaci del Calatino stamattina ha incontrato il vice prefetto di Catania, Vicari, per capire come tutelare i circa 200 lavoratori non riassorbiti dai nuovi gestori.

Al termine dell’incontro, l’appello all’unità e a denunciare situazioni poco chiare da parte di questa lavoratrice, riconfermata solo con un tempo determinato sino a dicembre.

Nel tavolo in prefettura, le proposte di coinvolgere con urgenza il ministero dell’Interno, di creare una task-force permanente per monitorare la situazione e di istituire un “bacino” di lavoratori rimasti fuori dal quale attingere per eventuali assunzioni.

VIDEO DI GIANLUCA REALE

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità