Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Catania

Femminicidio, in video sconvolgente gli ultimi momenti di vita di Loredana Calì

Di Redazione
Pubblicità

Catenanuova (Enna) - I carabinieri hanno acquisito un video in cui si vede Filippo Marraro sequestrare la moglie Loredana Calì imponendole di salire nell’auto puntandole una pistola contro a Catenanuova. Le immagini sono state registrate due giorni fa, alcuni minuti prima che l’uomo ammazzasse la moglie. La coppia era separata da alcuni mesi e ha due figli. L’uomo si è seduto nel sedile passeggeri posteriore e ha intimato alla donna di andare nella campagna dei genitori dove poi l’ha uccisa. 

Loredana, che era rimasta legata al compagno per 18 anni, lo avrebbe implorato di non ucciderla; gli avrebbe anche chiesto perdono per averlo lasciato, ma lui le ha sparato al petto probabilmente mentre Loredana era inginocchio cosciente di quello che stava per accadere e supplicandolo, disperata, di fermarsi. «Sono pronta anche a mettermi in ginocchio e chiederti perdono». Ma lui le avrebbe detto: «È troppo tardi, ti ammazzo». Un colpo dritto al cuore. Secondo indiscrezioni, avrebbe detto di non essere stato sicuro di averla uccisa e per questo avrebbe sparato un altro colpo.

Prima e dopo la confessione ai carabinieri Marraro, difeso dall’avvocato Maria Fallico del Foro di Catania, avrebbe continuato a dire: «Chiedo perdono ai miei figli. Sono l’unico bene che ho». Dopo avere sparato a Loredana ha chiamato i familiari di lei dicendo: «Andate a prenderla. E’ morta». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità