Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Catania

Catania, è sempre più "febbre" da Samara, ma si rischia la denuncia

Di Redazione
Pubblicità

Travestirsi da Samara, il personaggio demoniaco della saga di The Ring, è diventato lo scherzo del momento a Catania e provincia. Il personaggio della ragazza vestita di bianco, con lunghissimi capelli neri a coprire la faccia cadaverica che si aggira stralunata per le strade (è stata avvistata a Librino, San Giovanni Galermo, San Berillo, Pedara, Ramacca, Giarre...) ha ormai diversi emuli. 

Partecipare al "Samara Challenge", così si chiama lo scherzo diventato virale in tutt'Italia, se da un lato strappa un sorriso, dall'altro rischia di diventare un problema d'ordine pubblico. Perché dopo l'iniziale sorpresa - a volte paura per i più suggestionabili - la presenza di Samara si trasforma in un'attrattiva che crea assembramenti di persone in strada, tutte curiose di vedere e soprattutto filmare il "fantasma" per poi postarlo sui social.

Il problema è che bisogna scegliere bene i quartieri in cui "esibirsi", perché i "Samara boys" (sono ragazzi per la maggior parte) rischiano il linciaggio da parte di gruppi di coetanei che prima si divertono a riprenderli e poi trascendono con insulti e botte.

A Catania, per esempio, la polizia è intervenuta già tre volte - come se le Volanti non avessero altro da fare - per disperdere i curiosi che avevano già circondato la Samara di turno, la quale (o il quale) non ha i poteri della vera Samara Morgan, così si chiama il personaggio del film, in grado di trasmettere agli altri allucinazioni con il pensiero. Qui si rischia in primis di finire all'ospedale, anche perché si stanno già formano dei gruppi che escono la sera per andare a "caccia" di Samara e prenderla a botte. Senza contare il rischio di essere  anche denunciati per procurato allarme. Vale la pena continuare con uno scherzo così?  Della serie lo scherzo è bello quando dura poco...     

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità