Notizie locali

Catania

Catania, pic-nic sulla corsia del Brt: cittadini protestano con flash mob

Di Redazione
Pubblicità

Catania - Chi aveva pensato a un flash mob imponente è rimasto deluso; ma l’iniziativa ha comunque avuto il suo impatto. Sono stati due residenti di viale Vittorio Veneto, Valeria Sanfilippo e Thomas Barbagallo, muniti di un tappetino di erba sintetica, sdraio tavolino e mascherina anti smog, a occupare per qualche minuto la pedana realizzata per la discesa dei passeggeri dal futuro Brt che da settembre attraverserà la corsia protetta centrale lungo tutto il viale. Tanti i curiosi a riprendere la scena con il telefonino, mentre i commercianti hanno commentato: “Noi ci siamo già esposti, è giusto che ora lo faccia anche chi abita qui”. E qualche residente, un po’ più anziano, apprezzando, ha ammesso che avrebbe partecipato volentieri al flash mob.


Sono stati distribuiti agli automobilisti fermi in coda, volantini che riportano i motivi dell’iniziativa: “Aiuto! - si legge - ci rivolgiamo all’amministrazione chiedendo: pensate davvero che il traffico, l’ambiente e la qualità di vita di una città possano essere migliorati semplicemente con la realizzazione di un’altra linea Brt? Cosa ne è stato del progetto dei parcheggi scambiatori che dovevano servire giustamente per decongestionare il traffico? È lecito continuare a realizzare altri stalli a pagamento (strisce blu) per produrre reddito il cui utilizzo non è stato reso ancora trasparente?”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità