Notizie locali

Catania

Catania, in 10 mila in piazza Duomo per fare festa e salutare il 2020

Di Redazione
Pubblicità

I dati ufficiali parlano di 4 mila persone in piazza Duomo il 30 dicembre e almeno 10mila ieri, per il grande veglione organizzato dall’amministrazione comunale. Ma erano migliaia le persone anche tra piazza Università e via Etnea, a conferma che “Catania di notte” non ha rivali. Ottima anche l’affluenza in metropolitana e l’utilizzo degli autobus, anche grazie alla sosta gratuita notturna garantita nelle strisce blu. Insomma, che il 2020 sia davvero l’anno della svolta sul fronte della mobilità?

La serata dell’ultimo dell’anno, condotta da Ruggero Sardo insieme a Naomi Moschitta, è stata aperta dai “Kunsertu”, per proseguire con Cristina Russo, Papaveri e Papere e Giuseppe Castiglia. Attesissimo Max Gazze, che ha accompagnato la piazza fino allo scoccare della mezzanotte sfoderando i suoi “cavalli di battaglia” solo nei primi minuti del nuovo anno. Una piazza galvanizzata poi dal “get far” di Dj Fargetta, che non ha deluso le attese, facendo ballare e cantare una città dalla grande voglia di rialzarsi.

Pochi gli interventi della protezione civile, la maggior parte per eccesso di consumo di alcol e in piazza Università, il pre-filtro per piazza Duomo, subito dopo la mezzanotte, erano tante le bottiglie di vetro lasciate a terra e rotte, un doppio lavoro si prospetta quindi per il servizio di pulizia e spazzamento.
Nonostante il divieto di sparare botti nel corso della serata in diverse zone della città si trovavano bancarelle improvvisate di vendita e fuochi d’artificio si sono intravisti subito dopo la mezzanotte da piazza Duomo verso via Garibaldi, direzione Fortino.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità