Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Catania

Catania, la riapertura della metro con le nuove precauzioni: ecco come è andata

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - La prima corsa ha lasciato la fermata stamattina intorno alle 6.40 dal quartiere di Nesima in direzione di “Stesicoro”. Poche decine di persone che hanno “inaugurato” la riapertura della Metropolitana di Catania dopo settimane di chiusura dovuta all’emergenza Coronavirus.

«Si tratta di un lento ritorno alla normalità con tutte le precauzioni del caso - spiega l’ingegnere Sebastiano Gentile, Direttore di Esercizio Fce Metropolitana di Catania - un servizio finalmente operativo in cui sono state introdotte le nuove normative previste dal decreto sulla sicurezza e le linee guida stabilite dal Ministero dei Trasporti. Noi - prosegue l’ingegnere Gentile - dobbiamo essere vicini agli utenti con le norme comportamentali che prevedono flussi separati di ingresso ed uscita dall’impianto. In questo modo sulle scale, le due tipologie di pendolari, non si potranno mai incontrare».

Pochi i catanesi che oggi hanno deciso di utilizzare la metropolitana. D’altronde era prevedibile visto che, con le scuole e le università chiuse, gli studenti fanno lezione e danno esami da casa. «Le corse saranno attive dal lunedì al venerdì dalle 6.40 fino alle 21- è sempre l’ingegnere della Fce a parlare - su ogni treno, che può portare fino a 400 persone, prevediamo una presenza massima di 66 individui per garantire il necessario distanziamento di sicurezza».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità